larosamenu

Un Ulteriore Richiamo Da Un Nostro Amico.

Versione stampabileVersione stampabile
data: 
30/08/2021

Carissimi fratelli, eccomi di nuovo a voi.

Non posso certo competere con il vostro modo di comunicare, ma so che anche questo mio modo semplice di dialogare, sarà comunque gradito, sopratutto alle persone che non hanno un'istruzione universitaria e che sono quelle che più mi si avvicinano in fatto di conoscenze letterarie.

Ora ciò che debbo dirvi mi rammarica e mi rattrista, ma devo farlo. Vedo nei miei compaesani e in  una buona parte dell'Italia, una corruzione dilagante, vedo pure che avete smarrito il buon senso, e mi chiedo dove sono finite la lealtà e l'onestà, le quali vengono sempre a mancare.

Tutto questo marciume lo passate di figlio in figlio. Perchè non vi chiedete cosa state insegnando anche ai vostri nipoti e che tipo di eredità volete lasciar loro?

Io ero molto fiero del mio popolo, ma questo molto tempo fa e ora che mi trovo in questo Mondo Celeste vedo solo imbrogli su imbrogli, corruzione e tradimenti, un altissimo degrado per degli esseri intelligenti come voi umani.

Sappiate comunque, che quando raggiungerete il mondo dei morti, la vostra anima vi presenterà il conto di ciò che avete saputo fare e vi assicuro fratelli che neppure le preghiere dei vostri famigliari potranno aiutarvi, e il buio scenderà su di voi.

Scusate la mia franchezza per ciò che vi sto scrivendo, sento un forte desiderio che è quello di aiutarvi ancor prima della vostra dipartita terrena, ma potrete aiutarvi incominciando ad essere sinceri con voi stessi, eseguire dei cambiamenti quotidiani per migliorarsi, ma soltanto volendolo ci potrete riuscire.

Io vi vedo e potrò anche darvi dei suggerimenti in merito, ma ricordate che non voglio sentire delle scuse, esempio - ma allora non vedi come stiamo vivendo con questa epidemia - io vi rispondo subito che questa epidemia è giunta per le vostre malefatte e anche perchè sempre di più progredite nel male, quindi scuse non accettate né da parte mia né da parte di tutto l'Esercito Celeste.

Pensate e meditate su tutto questo.

Vi saluto con un cuore colmo di amore per tutto il genere umano.

Vostro affezionato Padre Pio.