larosamenu

Un Aiuto Per Affrontare la Perdita Di Un Proprio Caro.

Versione stampabileVersione stampabile
data: 
07/04/2021

Sono il figlio di Lory e con immensa gioia mi è stata data per la prima volta l`opportunità di comunicare con voi lettori. Non è molto tempo che risiedo in questo nuovo mondo e come molti di voi umani, ho espiato i miei problemi karmici sulla terra e non sono stati per nulla facili da estinguere. 

Per iniziare il mio contatto con voi lettori, è necessario che vi dia delle informazioni che mi riguardano personalmente.

La mia dipartita terrena è stata veloce ma sopratutto inattesa perchè avevo ancora dei progetti che volevo realizzare ma che per certi versi, ora che sono in questa dimensione comprendo che non facevano più parte del mio contesto di vita terrena, visto che le mie scelte prenatali erano ben diverse.

Devo dire che sono stato premiato da quell`essere definito Dio da parte vostra, dandomi l`opportunità di comunicare con mia madre, e questo subito il giorno dopo aver lasciato la terra. Fu una gioia grande per entrambi rivivere una vicinanza anche se non era terrena e il nostro contatto continuerà fino alla fine, ma che fine, non ci sarà mai una fine perchè sarò sempre con lei.

Fratelli terreni, ho molto a cuore le vostre sofferenze causate da questa pandemia e la conosco molto bene per averla vissuta per un certo tempo. Credetemi, ero alla disperazione, non lavoravo più e mi mancavano sopratutto le entrate finanziarie per far fronte ai miei impegni quotidiani, ma non fu questa la causa della mia partenza dalla terra. Conosco anche le vostre sofferenze causate dalla perdita dei vostri cari, dalle vostre perdite di sostentamento e in modo particolare la sofferenza dei miei cari.

Voglio lasciarvi questo messaggio, perchè possiate comprendere che ci sono dei tempi anche per noi prima che ci si possa dimenticare del nostro vissuto sulla terra, e pure se non soffriamo più come voi, sentiamo quando ci pensate e piangete, e questo è causa di un grande dolore che la nostra anima ci trasmette.

Ma così deve essere e se vi dicono che i vostri cari in quel momento sono sereni, è solo un`utopia.

Ora mi presento, mi chiamo Valerio e sono salito in cielo alla tenera età di 54 anni. Questo modo di presentarmi fa parte del mio carattere giocherellone e in questo mondo meraviglioso mi amano tutti anche per questo, qui possiamo ridere e scherzare anche se c`è un grande lavoro.

Fratelli, ora la mia penna sta smettendo di scrivere e per questo lascio la mano della mia mamma. Fatevi forza, non lasciatevi soccombere da tutti i vostri problemi perchè oggi ci siete ma domani potreste già essere qui con noi, quindi la vostra forza non vi potrà mai tradire perchè ognuno di voi ha vicino un angelo che vi protegge.

Credeteci compagni e a risentirci presto, Valerio.